La mia interpretazione di Astrologia: l’ analogia fra il Sistema Solare e la mente conscia – subconscia – inconscia

La mia interpretazione di Astrologia : l’ analogia fra Sistema Solare e mente coscienza e inconscio nei suoi tre livelli di suddivisione

La mia interpretazione dell’ Astrologia la interpreta come una filosofia che studia la rappresentazione simbolica del Sistema Solare e immediati dintorni come metafora della mente umana. Nella mia interpretazione il Sistema Solare si potrebbe identificare come una analogia della coscienza e dell’ inconscio umano, una sorta di dimensione matematica e quindi intangibile della concreta dimensione mentale umana psicologico – caratteriale. Gli scienziati hanno la ” certezza – evidenza – convinzione ” che tutto ciò che riguarda l’ essere umano abbia a che fare con la genetica e i geni. La filosofia astrologica dice un po’ la stessa cosa, ma rimpiazza i geni con delle energie, delle forze simili alla gravità, intangibile ma onnipresente, o per meglio dire rimpiazza i geni con dei cicli che sincronicamente si allineano con il movimento delle orbite degli astri, quasi come se ogni movimento di un astro possa essere analogo alla trasmissione di informazioni fra neuroni.

L’ Astrologia infatti è intimamente connessa agli studi sulla ciclologia, e ha la sue origini nei calendari e nelle documentazioni di informazioni sincroniche antiche. Noi uomini moderni dobbiamo avere una interpretazione metaforico – ciclica – sincronica delle ” regole astrologiche ” e del suo sistema di credenze.

In questo senso, il Sole rappresenterebbe la nostra personalità più evidente e immediata, il cuore e il fulcro del nostro essere. Il Sole è il ” nostro nome ” e il nostro ” ruolo ” sulla Terra. L’ Ascendente è la parte della personalità che usiamo in situazioni pubbliche e quindi non intime, è il copione che decidiamo di interpretare quando vogliamo apparire o agire consapevolmente in modo cosciente e controllato, ma la personalità Solare è quella spontanea, intima, privata e unicamente caratteristica di noi stessi come individui.

I pianeti più vicini al Sole sono le nostre emozioni e passioni più emergenti, come l’ intelletto e i nostri interessi ” verbali “, il tono di voce e ciò che vogliamo comunicare ( Mercurio ), le nostre emozioni legate all’ amore, all’ affetto e all’ amicizia, e il rapporto con l’ estetica del nostro fisico ( Venere ) e la nostra tenacia, l’ energia vitale, e la rabbia, il rapporto con la forza fisica ( Marte ). In questo contesto si inserisce anche la (Luna), che rappresenta i nostri umori, ricordi improvvisi e fugaci e il nostro intuito. La Luna è connessa alle maree terrestri come i nostri umori sono connessi agli occhi, a ciò che vediamo, perché la visione è il motore di trasmissione reazionale delle emozioni, e le acque Terrestri sono i nostri dotti lacrimali, mentre i Terrestri sono i nostri occhi.  

La Fascia Asteroidale, con elementi protagonisti Cerere, Vesta e Igea rappresentano l’ analogo dei nostri geni, ci sono migliaia di rocce piccole e grosse che si allacciano in qualche modo alle nostre caratteristiche più svariate, ai livelli più svariati, come se esistesse uno – spettro – rappresentato dai gradi presenti nella nostra carta astrale, e diventano più magnificati ed evidenti quando raggiungono il grado 0°, 1° e 29° alla nostra nascita. Come se ci fossero una miriade di potenzialità per noi, che diventano ” allacciate intimamente ” a noi solo qualora nascessimo sotto un determinato grado di alto valore astrologico. (Cerere) rappresenta la soddisfazione dei bisogni, il nostro rapporto con il cibo, e il rapporto con il genitore. ( Vesta ) rappresenta la devozione, la presenza o meno del pudore, eventuali repressioni, la capacità di concentrarsi, mentre ( Igea ) rappresenta il nostro concetto e livello di igiene, salute, pulizia.

Le Case Astrologiche rappresentano qualcosa di simile ai gruppi sanguigni, indicano il settore della vita nel quale ogni ” pianeta ” manifesterà il suo simbolismo nella vita individuale, e generalmente sono dodici ( in Oriente sono 27 o 28, associate al ciclo lunare e non quello solare ):

Il SE’, I VALORI, le COMUNICAZIONI, L’ ABITAZIONE / L’ AMBITO FAMIGLIARE, i PIACERI, L’ AMBITO DI LAVORO E SALUTE, le ASSOCIAZIONI e PARTNERSHIP, la TRASFORMAZIONE, la FILOSOFIA, la REPUTAZIONE PUBBLICA, le AMICIZIE e la RETE SOCIALE, l’ INCONSCIO e L’ AMBITO DEL DISFATTISMO.

Nella Astrologia Postmoderna inserirei anche: La VISIONE DELLE COSE / L’ ORIENTAMENTO, la REDENZIONE / RESTAURAZIONE / PROTEZIONE oppure la SOPPRESSIONE e l’ ASSOPIMENTO, e poi anche la STRUMENTALIZZAZIONE, la DEVOZIONE, la LOTTA INTERIORE/ l’ ESORCIZZAZIONE / l’ ESPULSIONE / l’ EROSIONE / il TOCCARE IL FONDO.          

La fascia esterna è separata dall’ analogia della mente ” esternalizzante ” e assume una tendenza ” interiorizzante “, rappresentata da Giove, Saturno e Nettuno. ( Giove ) rappresenta il nostro rapporto con l’ abbondanza, il nostro spettro di ottimismo – pessimismo, la magnificazione degli eventi che si innesca – dentro di noi – e il nostro livello di capacità e volontà di espandere i nostri confini e la nostra elasticità mentale. Giove è una spugna che raccoglie e deposita tutta la ” massa ” cerebrale, come un ponte fra l’ immediatezza esteriorizzante e la meditazione interiorizzante.      ( Saturno ) rappresenta il nostro approccio alle regole, ai doveri e ai compiti che ci vengono imposti nella vita, simbolizza le nostre difficoltà interiori, e il nostro approccio nei confronti di limiti e capacità o potenzialità ridotte e ostacolate dagli eventi. Rappresenta anche le ambizioni, lo spettro del realismo e della razionalità Il pianeta è circondato da anelli come quella area mentale è circondata da ostacoli e barriere nei confronti del resto. Sono pianeti ” gassosi “, nebulosi come l’ area della nostra interiorità che simbolizzano.

Ci sono anche i Centauri, dei quali l’ elemento principale è ( Chirone ) che rappresenta la nostra ferita interiore, l’ invidia e il desiderio di aiutare gli altri quando non possiamo fare qualcosa per noi stessi. Mentre per esempio ( Asbolus ) potrebbe rappresentare l’ emergere di un presentimento. I Centauri hanno un’ orbita instabile, possono trasformarsi in comete ed eventualmente anche essere espulsi dal territorio, e potrebbero rappresentare pensieri zavorra eventualmente espulsi.  

( Urano ) rappresenta gli impulsi, l’ approccio ai cambiamenti e alle occasioni nell’ immediato, il desiderio di cambiare, il dinamismo interiore di chi possiede una grande energia. Urano possiede dei ” poli equatoriali ” quindi si associa al desiderio di distinguersi dalla massa. Simboleggia quindi anche le nostre caratteristiche eccentriche e originali, mentre ( Nettuno ) rappresenta la parte nebulosa della nostra mente, la ricettività psichica, le incertezze, ma anche la parte capace di astrazione e immaginazione, e anche di ideali e obiettivi teorici e astratti, non ancora concretizzati. E’ associato anche ai castelli di carta, quelli di alcuni mistici, ma anche di molti scienziati categorici e dogmatici, oppure degli scienziati da talk show, quelli pagati per divagare, etichettando cose non evidenti e non tangibili come ” scienza “. Questi sono giganti ghiacciati, perché sono meno connessi alle emozioni, e più allacciati invece a delle aree mentali alle quali ci approcciamo con neutralità. Sono composti da sostanze ” volatili ” come lo sono i prodotti di queste aree mentali che simbolizzano, che noi associamo a idee di libertà e speranza.

 I satelliti rappresentano ” ulteriori scompartimenti ” : (Ganimede) rappresenta le caratteristiche LGBT  e tutto ciò che riguarda la questione del gender e dell’ identità sessuale, ed è uno scompartimento di Giove. ( Titano ) legato a Saturno potrebbe rappresentare le nostre associazioni agli antenati e le eredità dettate da essi, poiché i Titani esistevano prima degli Dei Olimpici ed erano delle forze primordiali. Forze che possono essere associate alle tendenze ereditarie.

Oltre Nettuno abbiamo la Cintura di Kuiper e il Disco Diffuso, popolato da pianeti ben distanti dal Sole (quindi distanti dalla personalità immediata esteriorizzata, intima e caratteristica individuale), lontani dal fulcro della nostra mente. Qui si cela il nostro inconscio. Questi pianeti viaggiano su cicli che possono portarli ad emergere a livello cosciente ( perielio – vicinanza massima al Sole ) oppure a rimanere allo stadio di inconsapevolezza e un – awareness      ( Apside – massima distanza dal Sole ).

Qui abbiamo (Plutone – Caronte ), le nostre ossessioni sia individuali che collettive e associabili ad una generazione, nonché il nostro concetto di mortalità e il rapporto con il fenomeno più ignoto di tutti, la morte. Fino a poco tempo fa Plutone racchiudeva in sé tutto il nostro inconscio, ma ora nella nuova astrologia in sviluppo, il nostro inconscio è stato diviso in vari scompartimenti. Il Ventunesimo secolo in Astrologia è iniziato nel 1992, con la scoperta del primo Cubewano ( quello che ora si chiama Albion ) e rappresenta il secolo della filosofia e dell’ approccio con il nostro inconscio, nei minimi dettagli.

Abbiamo ( Orcus ) che rappresenta le promesse ( a noi stessi, agli altri ), i patti, e il disturbo ossessivo compulsivo, come anche la necessità di mettere ordine. Abbiamo ( Issione ) che rappresenta la contestazione di leggi ingiuste e illegittime, la coscienza delle ciclicità ed eventuali ritorni sui propri passi. Abbiamo ( Salacia ) che rappresenta la nostra fuga interiore e fisica, alla ricerca di uno sfogo dalle pressioni, la vergogna e la sensazione di inadeguatezza. Abbiamo ( Varuna ) che rappresenta la metabolizzazione e la ” macchina dell’ innesto dei pensieri ” che poi si trasformano in parole, frasi, discorsi, scritti, e anche bugie, in associazione via ” ponte ” con Mercurio. Abbiamo ( Haumea ) che rappresenta energie e frequenze drammatiche, intense, reazioni ad eventi che spazzano via tutto il resto, energie che collidono e si impattano sulle altre.  

Abbiamo ( Quaoar ) che rappresenta l’ elaborazione di ciò che poi diventerà il carisma ( le strategie), il desiderio di sperimentare, rischiare, la voglia di scherzare che emerge anche in modo incontrollabile, la ricerca di distrazioni, l’ inconscio legato all’ approccio alla musica, l’ elaborazione di quelli che diventeranno confronti verbali (sarcasmo, sfida). Abbiamo ( Makemake ) che rappresenta tutte le nostre bizzarrie nascoste, i guizzi mentali, l’ intelletto che si scontra con la società, la reazione alle sorprese, o l’ elaborazione di queste nei confronti di altri. Abbiamo ( Eris ) che simboleggia l’ elaborazione del confronto diretto con gli altri, soprattutto a polarità opposte, l’ approccio e l’ elaborazione del pensiero che poi interpreterà i comportamenti dell’ altro sesso, il confronto con l’ esclusione sociale e con la forza distruttiva della natura, l’ approccio con rivali, nemici, nemesi e i Casus Belli, quindi gli eventi triggeranti. Abbiamo (TX300) che rappresenta l’ elaborazione di ciò che diventerà poi diffusione di informazioni, rapporto con i mass media, manipolazione, propaganda, il bisogno di attirare l’ attenzione, il mercanteggiare, la nostra versione dei fatti, la scelta di una fazione, e quindi in sostanza la nostra ideologia e il nostro messaggio. Abbiamo ( AW197, anche detto Edison ) che rappresenta ciò che ci coglie quando si accende la lampadina, l’ energia che alimenta una idea, una connessione, una epifania, una rivelazione interiore, la capacità di costruirsi una rete sociale, la vocazione.  

In tempi più recenti abbiamo anche ( Huya, dio della pioggia, nome analogo ad una nota azienda finanziaria Giapponese ), che rappresenta la nostra idea di diritti sociali, l’ approccio con il concetto di scarsità, e la sete di qualcosa, ma anche le occasioni che piovono sul nostro percorso.    ( Varda, ancora poco noto e poco elaborato ) che potrebbe simboleggiare lo sviluppo interiore della forza creativa, la capacità di vedere oltre, e la chiarezza mentale, una energia positiva, che porta luce nell’ ignoto. Abbiamo ( Sila – Nunam ) un elemento binario che rappresenta la codipendenza, e l’ attaccamento a situazioni tossiche. Abbiamo ( Albion ) che ventisette anni fa ha prodotto una nuova era astrologica ma ha ricevuto il nome solo di recente, e rappresenta il rapporto con le iniziative, la costruzione e la fondazione di imprese e di ” mondi ” , il nostro imperialismo interiore, le iniziazioni e i riti di passaggio.

Abbiamo anche gli onirici Mors – Somnus ( un altro elemento binario come Plutone e Sila – Nunam) e Altira, che simboleggiano il primo il rapporto con l’ inconscio notturno, i pensieri che ci vengono al buio, in solitudine, mentre cerchiamo di addormentarci, la sensazione di lasciarci la giornata alle spalle e quindi di prepararci ad una ” piccola morte transitoria “, essere in allerta e veglia notturna, la letargia, l’ eventuale anemia mediterranea, la stimolazione, il sonnambulismo per alcuni, l’ uso di luci per sfuggire al buio, la meditazione sul cuscino, il sogno lucido. Il secondo, che rappresenta la fase REM, il mondo del sogno aborigeno, che simboleggia coloro che incarnano un sogno, che esprimono un sogno, che rappresentano il sogno di altri, gli incubi, l’ assorbimento in sé stessi, l’ approccio con i sogni e il significato che vi associamo.      

E ce ne sarebbero tanti altri, magari ancora da nominare e da scoprire. La metafora associabile all’ eclittica è il grado a spettro della tangibilità, e della capacità umana di quantificare, studiare e prevedere l’ andamento e il percorso sul quale viaggiano le nostre aree mentali. In questo caso ( Eris ) sarebbe l’ area dal percorso più complesso e turbolento.

Abbiamo ( Sedna ) che rappresenta l’ inerzia, il desiderio di sopravvivenza, la vittimizzazione, il sacrificio, il pianto interiore e silenzioso, la privazione, il rapporto con ciò che non è aggiustabile e correggibile, il disgusto, il sentirsi eventualmente miserabili, in depressione, diciamo che frequentiamo l’ area di Sedna nei punti più bassi della nostra vita. Infatti sta proprio al fondo del nostro inconscio. Anche se non tutto è perduto, perché pare che ancora più in fondo ci sia ( OR10 ) che rappresenta la connessione con uno sconosciuto, l’empatia, la compassione profonda e umana, la partecipazione alla collettività, la commozione, la suscitazione, l’ incoraggiamento, la carità, e l’ espressione di pensieri profondi.

L’ inconscio, come funziona nel rapporto fra le aree più periferiche del Sistema Solare e gli otto pianeti, è uno specchio, o il lato oscuro del conscio, proprio come il Sole contiene la sua parte oscura in OR10, Mercurio in Varuna e TX300, Marte e Venere rispettivamente in Eris e nel non ancora menzionato ( Lempo: amore capriccioso, pericoloso, morboso, la violazione dell’ intimità altrui, l’ amore che prende il controllo del conscio, la passione sofferta, la frenesia amorosa, l’ amore non corrisposto e la seduzione dell’ altro ), Cerere e Plutone in Haumea, Giove in Quaoar, Saturno in Orcus e Sedna, Urano in Makemake e Issione ed Edison, Luna e Nettuno rispettivamente in Salacia e OR10. Infatti i Transnettuniani e altri nuovi astri rappresentano le espressioni oscure e inconscie del territorio mental – emotivo che abbiamo vissuto finora.

Non solo questo, ma l’ Astrologia include un sistema di ” etichettatura dei flussi ” simile all’ I Ching con i suoi esagrammi, ed è composto dai 360 gradi sabiani, per ognuno dei quali esiste una definizione e una immagine mentale associabile.  

Il percorso sull’ eclittica degli astri

1000px-constellations_ecliptic_equirectangular_plot_svg

I pianeti del Sistema Solare possono transitare anche fuori dalla zona eclittica delle 16 costellazioni zodiacali ( 14 ufficiali e 2 solo sfiorate ). Tutto dipende dall’ inclinazione della loro orbita rispetto all’ eclittica. Per esempio, Mercurio e Venere hanno una inclinazione notevole ( Mercurio 7°, Venere 3° ) e Venere può transitare anche oltre alla zona zodiacale. Marte, Giove, Urano e Nettuno, soprattutto Urano ( che ha inclinazione 0° ) hanno invece orbite regolari, e raramente Marte esce dalla zona zodiacale, mentre Giove, Urano e Nettuno non lo fanno quasi mai. Cerere e Chirone si distinguono ( Cerere 10° e Chirone 6° ) e possono uscire notevolmente dalla zona zodiacale. Per quanto riguarda i pianeti transnettuniani, Plutone ha inclinazione 17°, come Varuna, Orcus ha inclinazione 20°, simile a Ixion ( 19° ), Haumea e Makemake sono simili ( Haumea 28° e Makemake 29° ), mentre Quaoar è il più regolare ( solo 7° ) e anche Sedna ( 11° ), mentre 2007OR10 ed Eris hanno una inclinazione estrema ( 2007OR10 è a 30° mentre Eris è a 44° ). Molti pianeti transnettuniani saltano del tutto alcune costellazioni zodiacali. Per esempio Plutone non passa in Pesci e Ariete, come Orcus, Ixion salta Cancro e Capricorno, Haumea salta la Bilancia, e forse anche il Capricorno, Makemake forse salta l’ Ariete, e salta la Bilancia, e forse anche Capricorno e Acquario, Eris forse salta il Toro, la Bilancia e il Sagittario, Sedna forse salta il Pesci e l’ Ariete, e 2007OR10 salta Ariete. Bilancia, Capricorno.

LUNA: fra il Toro e il Gemelli passa di frequente in Orione e in Auriga e in Sestante fra Leone e Vergine, mentre raramente in Corvus fra Vergine e Bilancia. Passa anche in Ofiuco fra Scorpione e Sagittario, e fra Pesci e Ariete passa in Cetus.

MERCURIO: fra il Toro e il Gemelli passa in Orione, e fra Leone e Vergine in Sestante. Passa anche in Ofiuco, e in Cetus.

VENERE: passa in Orione, e molto raramente fra Toro e Gemeli anche in Auriga, e fra Gemelli e Cancro, molto raramente, passa in Canis Minor. Fra il Cancro e il Leone passa in Idra, e fra Leone e Vergine passa in Sestante, e successivamente anche in Crater ( Tazza, Coppa ), e mentre è in Vergine passa in Corvus, e molto raramente mentre è in Bilancia passa in Serpens. Passa in Ofiuco, e mentre è in Sagittario, molto raramente passa in Serpens, Scudo e Aquila. Mentre è in Acquario passa in Pegaso, e poi passa anche in Cetus.

MARTE: in circostanze estremamente rare passa in Orione e in Auriga fra il Toro e il Gemelli. Passa anche in Ofiuco e in Cetus.

GIOVE: passa in Orione ( meno frequentemente ), Ofiuco e Cetus.

SATURNO: passa in Orione, Ofiuco e Cetus.

URANO: passa in Ofiuco e Cetus.

NETTUNO: passa in Orione, Ofiuco e Cetus.

PIANETI TRANSNETTUNIANI e asteroide Chirone:

CERERE: passa in Orione, in Chioma Berenice quando è in Vergine, in Ofiuco, e quando è in Sagittario passa in Microscopio. Fra il Capricorno e l’ Acquario passa in Pesce Australe, e può trascorrere più di sei mesi in Cetus.

CHIRONE: passa in Orione, Ofiuco e pare possa passare in Lira e Scudo nella zona del Sagittario, e che fra Sagittario e Capricorno possa passare in Aquila. Fra Sagittario e Acquario pare possa passare anche in Volpetta.

PLUTONE: Non transita in Ariete, ma predilige Cetus, e mentre è in Toro passa anche un anno in Eridano. Passa diciannove anni in Orione, poi transita Gemelli, Cancro, Leone, Chioma Berenice per cinque anni, Vergine, Bootes per un anno, Bilancia, Serpens per cinque anni, Scorpione solo per breve tempo, Ofiuco per cinque anni, poi torna in Serpens, e poi va in Sagittario, Capricorno, Acquario e in Cetus, saltando quindi il Pesci. Passa infatti ben cinquantasei anni in Cetus.

ORCUS: Ha un’ orbita quasi identica a quella di Plutone, ma passa in segni opposti ad esso. Salta l’ Ariete e va in Cetus, poi in Toro ed anche Eridano per un anno, mentre in Orione può passare anche il Pittore, e mentre è in Gemelli passa anche quattro anni in Colomba, Auriga e Pittore. Mentre è in Cancro passa anche in Bussola, Idra e Vela. Mentre è in Leone passa anche in Sestante e in Chioma Berenice. Mentre è in Vergine passa in Bootes, e mentre è in Bilancia passa in Orsa Maggiore e Serpens. Poi passa in Scorpione, Ofiuco, torna in Serpens, va in Sagittario, Capricorno, e mentre è in Acquario passa per Pegaso. Salta il Pesci e va in Cetus. 

ISSIONE: Salta Ariete e va in Cetus, poi in Toro, e fra Toro e Gemelli passa in Auriga e Orione. Mentre in Gemelli pare passi anche per Colomba, Auriga e il Pittore. Salta il Cancro, e predilige Lince e Idra, poi va in Leone ( minore ), Chioma Berenice, Sestante, poi in Vergine, Bootes, Bilancia, Orsa Maggiore, Serpens, Scorpione, Ofiuco, torna in Serpens, e mentre è in Sagittario passa per la Corona Australe. Salta il Capricorno e va in Microscopio, e Pesce Australe, poi in Acquario, Scultore e Cetus, saltando il Pesci.

VARUNA: passa per l’ Ariete, in Toro, e in Eridano per un anno, poi in Orione, Gemelli, e fra Gemelli e Cancro va anche in Unicorno. Fra il Cancro e la Vergine passa per Idra e Crater. Fra Leone e Vergine passa in Bootes, Chioma Berenice, torna in Bootes e poi nella Vergine passa in Corvus, poi Bilancia, Serpens, Scorpione, Ofiuco, torna in Serpens, Sagittario, Capricorno, Acquario, e salta Pesci andando in Cetus. Forse passa anche in Carena e Cane Maggiore.

HAUMEA: passa in Ariete, Auriga, Toro, Orione, fra Orione e Cancro va anche in Unicorno, dopo Orione va in Gemelli, e fra il Gemelli e il Leone pare passi anche per Auriga, Vela e Carena. Non è chiaro se passi in Cancro, mentre si sa che va in Lince, Orsa Maggiore e poi torna in Lince, e forse anche in Orsa Minore. Poi in Leone, in Orsa Maggiore, forse in Crater e Idra, poi Bootes, Chioma Berenice, Bootes, e mentre va in Vergine passa anche in Corvus, Cani da Caccia forse, e salta la Bilancia perché resta nella zona della Vergine, passando direttamente in Scorpione, poi Ofiuco, Sagittario, Ofiuco, Sagittario, Corona Australe forse, e forse non passa in Capricorno, mentre invece passa in Microscopio forse, e poi in Grus. Se passa in Acquario e Pesci non è chiaro.

QUAOAR: Non è chiaro se passa in Ariete e Toro, ma passa in Orione. Gemelli e Cancro sono zone ancora poco chiare, ma nella zona Leone passa in Orsa Maggiore e Sestante. Nella zona Vergine passa in Chioma Berenice, Corvus, Compasso, e nella zona Bilancia passa forse in Ercole, poi in Serpens, Scorpione, Ofiuco, Serpens, Scudo, Sagittario, Capricorno, e nella zona Acquario passa in Lucertola. Nella zona Pesci passa in Pegaso e Cefeo.

MAKEMAKE: probabilmente salta l’ Ariete per andare in Auriga, passa forse sei mesi in Toro, poi va in Gemelli. Fra Gemelli e Cancro passa in Lince, Auriga e forse in Carena. Fra Cancro e Leone passa in Vela. Nella zona Cancro passa in Orsa Minore. Preferisce Leone minore al Leone adulto, poi passa in Crater forse, ma passa anche in Orsa Maggiore e torna in Lince per sette anni, per passare poi alla zona Vergine, dove passa in Chioma Berenice, Bootes e Cani da Caccia. Probabilmente salta la Bilancia per rimanere in zona Vergine. Va in Scorpione per sette anni, in Ofiuco per tredici / venticinque anni, in Sagittario, poi torna in Ofiuco, poi va un anno in Corona Australe, poi torna in Sagittario. Probabilmente salta il Capricorno per andare in Microscopio per otto anni e in Grus. Nella zona Acquario, dove non è chiaro se passa nel segno zodiacale, forse va in Cigno, Pegaso e Scultore. Non è chiaro se passa in Pesci.

ERIS: Passa in Ariete per sessantatre anni, dove forse passa anche in Fornace per un periodo. Probabilmente salta il Toro, per andare in Perseo per quarantacinque anni, poi in Giraffa. Probabilmente ma non sicuramente, passa in Gemelli, poi nella zona Cancro passa in Lince dove rimane fino alla fine della zona Vergine, e non è chiaro se passa veramente in Leone, perché passa anche in Orsa Maggiore. Passa in Bootes, e nella zona Vergine passa in Chioma Berenice, Cani da Caccia, poi non è chiaro se passa in Bilancia, mentre passa anche per Lupus e Regolo. Poi passa in Scorpione, Ofiuco, transitando anche in Altare, poi Pavo, Sagittario, e non è chiaro se passa in Capricorno, mentre passa in Indiano, Pesce Australe, Gru, e nella zona Acquario passa in Tucano, Grus. Nella zona Pesci passa anche in Tucano, Fenice, poi resta in Scultore per cinquantatre anni, passando poi in Cetus, Pesci per ventinove anni, forse in Andromeda, e in Cetus.

SEDNA: Nella zona Ariete passa forse in Andromeda, poi in Cassiopea, e forse in Orologio ed Eridano, per poi andare in Toro, in Orione per trentacinque anni, poi in Gemelli, Cancro, Leone. Poi la situazione rimane poco chiara fino al Capricorno, dove passa, poi passa in zona Acquario, dove va in Cigno, e probabilmente in Cetus, mentre non è chiaro se passa in Pesci.

2007OR10: Forse salta l’ Ariete per passare in Auriga, poi in Toro, Gemelli, forse torna in Auriga, poi va in Lince, Orsa Maggiore, torna in Lince, e nella zona Cancro passa forse in Vela, Carena, Orsa Minore, nella zona Leone passa in Sestante, forse in Orsa Maggiore ( dopo il Leone ) e in Dragone, e forse anche in Crater. Nella zona Vergine passa in Crater, dopo la Lince passa in Chioma Berenice, e forse in Cani da Caccia e Bootes. Probabilmente salta la Bilancia per rimanere in zona Vergine, poi passa in Scorpione, Ofiuco, Sagittario, Ofiuco, Corona Australe, e probabilmente salta il Capricorno per andare in Microscopio, Grus, e in zona Acquario passa in Cigno, Pegaso, Scultore, mentre non è chiaro se passa in Pesci.

Astrologia Astronomica, una nuova alternativa

 

Visualizza immagine di origine

L’ Astrologia Astronomica è un metodo che può servire a tentare di adattare il metodo e la cultura dell’ astrologia psicologica – stagionale alla scienza …

Ho scelto di costruire una Astrologia con 16 segni zodiacali, perché a tutti gli effetti sull’ Eclittica il Sole transita, nel corso di un anno, in 16 costellazioni. Inoltre, oltre al Sole, anche gli altri astri attraversano queste costellazioni, per esempio la Luna va in Cetus, Orione e Sestante ( oltre che tecnicamente in Ofiuco ), Mercurio anche, Marte forse solo in Cetus e Ofiuco, Giove in Cetus e Orione, come anche Saturno, e Urano solo in Cetus e Ofiuco, mentre Nettuno in Cetus, Orione e Ofiuco, e Plutone forse solo in Ofiuco.

Ho scelto quindi di introdurre Orione ( 3 giorni l’ anno ), Sestante ( pochi giorni l’ anno, probabilmente 3 ), Ofiuco ( ben 18 giorni l’ anno ) e Cetus. ( solo il 14 e il 27 marzo )   

Nel Modello Astronomico, l’ Ariete inizia il 18 aprile, il Toro inizia il 13 maggio, Orione dura solo 3 giorni ( 18 – 20 giugno ) in prossimità del solstizio d’ estate, il Gemelli inizia il 21 giugno, il Cancro inizia il 20 luglio, il Leone inizia il 10 agosto, Sestante sopraggiunge per un breve periodo di forse 3 giorni fra il 21 e il 26 agosto – ancora non trovo le date precise ), e poi torna in Leone, il Vergine inizia il 16 settembre, il Bilancia inizia il 30 ottobre, lo Scorpione inizia il 23 novembre e dura pochi giorni, perché sopraggiunge Ofiuco il 29 novembre, mentre il Sagittario inizia il 17 dicembre, Capricorno il 20 gennaio, Acquario il 16 febbraio, e il Pesci l’ 11 marzo, facendo due visite in Cetus il 14 e il 27 marzo, per poi tornare in Pesci.

Se ci pensiamo bene, vediamo come queste date siano simboliche … per esempio quel periodo di aprile è un periodo critico per gli attacchi terroristici in Usa e in Giappone è il giorno delle invenzioni ( Ariete indica il pionierismo ), il 13 maggio è intorno alla festa della Madre, che si può intendere anche come Madre Natura, il 20 giugno è il giorno dedicato ai rifugiati ( si allaccia alla parola chiave ospitalità dell’ Orione ) il 21 giugno è primo giorno d’ estate e quindi periodo di maggiore libertà per i ragazzini simboleggiati dall’ adolescenza gemellina. E’ anche il giorno dello Yoga, e degli Umanisti. Ovviamente il 20 luglio è il giorno dell’ Allunaggio, mentre il 10 agosto è il giorno delle stelle cadenti, il 16 settembre generalmente si torna a scuola e alla routine lavorativa, il 30 ottobre ci si prepara a ” vestirsi in costume ” ( Bilancia, Venere ) per Halloween, il 23 novembre è tempo di Ringraziamento, Black Friday ( spese matte ) oppure anche del Buy Nothing Day, in opposizione al materialismo del Toro, il 17 dicembre è il giorno del primo volo effettuato nella storia, il 20 gennaio è il giorno del debutto presidenziale statunitense ( Status, reputazione, Capricorno, Saturno ), e l’ 11 marzo è il giorno dello tsunami giapponese.

Il 14 marzo è il giorno di Einstein e del Pi Greco Day ( si può pensare all’ avventura nell’ oceano del film La Vita di Pi? ) , il 27 marzo è il giorno globale del Teatro.

Il 22 agosto è il giorno della bandiera russa, il 23 agosto è il giorno della memoria delle vittime dello Stalinismo e il giorno internazionale della abolizione della tratta degli schiavi, il 24 agosto è il giorno internazionale della ” musica strana ”  , il 25 agosto è il giorno della liberazione francese, e il 26 agosto negli Usa è il giorno dell’ uguaglianza delle donne.

Per fare il confronto con l’ astrologia tradizionale: il transito del Sole e dei pianeti nei segni si misura così: ARIETE inizia al grado 28° tradizionale, il TORO inizia al grado 24° tradizionale, l’ ORIONE si situa fra il grado 27° e il 29° del Gemelli tradizionale, il GEMELLI inizia al grado 0° del Cancro tradizionale, mentre il CANCRO inizia al grado 29° del Cancro tradizionale, il LEONE inizia al grado 19° tradizionale, e fra il grado 28° del Leone tradizionale e il grado 2° della Vergine tradizionale fa una breve visita di ( forse ) 3 giorni in SESTANTE, per poi tornare in Leone, mentre la VERGINE inizia al grado 24° tradizionale, mentre il BILANCIA inizia dove si situa il grado 7° dello Scorpione tradizionale, lo SCORPIONE inizia al grado 1° del Sagittario tradizionale, OFIUCO si situa fra il grado 7° del Sagittario tradizionale e il grado 24° dello stesso, il SAGITTARIO inizia al grado 25° tradizionale, il CAPRICORNO inizia al grado 0° dell’ Acquario tradizionale, l’ ACQUARIO inizia al grado 27° tradizionale, il PESCI inizia al grado 21° tradizionale. Al grado 23° del Pesci tradizionale fa una visita in CETUS, come anche al grado 6° dell’ Ariete tradizionale, per poi tornare in Pesci. 

CARATTERISTICHE DEI NUOVI SEGNI ZODIACALI :

ORIONE – Dominato dal nuovo Pianeta Transnettuniano Orcus, associato al mito del ” cacciatore gigante “. Parole chiave: cieco, cecità, non vede, recupera visione, avverso allo Scorpione, lotta contro il Toro, è curato da Ofiuco, padre di due gemelli, possiede (due) cani (da caccia), cintura, spada, montagna, orologio, spadaccino del cielo di Tolkien, testa fra le nuvole, orientamento, colpito per gelosia dallo Scorpione, triplice paternità, avere un figlio senza sposarsi, adottare un figlio, ospitare, ospitalità ai potenti, trovare un bambino, urina, spazi aperti, libertà, natura selvaggia – OPPOSTO a Ofiuco

E’ probabile che gli Orione abbiano a cuore il tema della caccia, sia come pratica che come opposizione ad essa, e della natura, del mondo dei cani, e siccome conosco una persona nata nel transito del Sole in Orione, queste parole chiave mi concedono numerose sincronicità con la sua personalità, quindi lei diventa ” simbolica ” quando penso alle caratteristiche di Orione, fisicamente al negativo potrebbe dare problemi di vista, aver bisogno di occhiali, ma anche recuperare una visione nuova, un nuovo punto di vista prima ignoto, potrebbe praticare scherma, amare la montagna e le foreste, ed essere particolarmente alto, amare gli spazi aperti, essere sovrappensiero, guardare gli altri dall’ alto, avere un buon o un cattivo orientamento, potrebbe avere una attitudine all’ adozione e all’ ospitalità, ed esperienze relative all’ urina … 

OFIUCO – Dominato dall’ asteroide Chirone, associato al mito dell’ ” addestratore di serpenti “. Parole chiave: addestrare, incantare, manipolare, affascinare, ipnotizzare, ipnosi, sonno, apnea, curare, guarire, guarigione, medicine, restaurare, salvare la vita, un pericolo per l’ Ade ( Oscurità, Ignoto ), carisma, magnetismo, persuasione, tentazione, il Serpente biblico della tentazione e del peccato, affinità con i serpenti, essere una serpe, ricevere protezione, essere immune, avvelenare, velenoso, tossico, dottore, farmacista, stringere, mantenere stretto, anestesia – OPPOSTO a Orione  

Qui si vede che gli Ofiuco possono avere un notevole e significativo lato oscuro, penso infatti alla capacità di manipolare, persuadere, mandare in tentazione, essere visto/a come una serpe, una lingua biforcuta, essere velenoso e tossico, tenere le persone in una stretta, ma anche un notevole e significativo lato buono, relativo alla capacità di addestrare e tenere buoni i cattivi, avere un grande carisma, potrebbe avere esperienze relative all’ ipnosi, essere un nuotatore o un subacqueo, e sicuramente avrà una passione per la medicina, la salute, e sarà un buon medico, o anche uno sciamano, e restaurare oggetti come anche salvare le persone, e potrebbe essere visto come un pericolo per il ” mondo underground ” quindi essere dalla parte della legge, ma attenzione a non farsi abbindolare dai futuristi della Singolarità Tecnologica di Kurzweil! Potrebbe addomesticare animali esotici, come i serpenti, ovviamente, ricevere protezione ( guardie del corpo ), avere esperienze negative con medicine e veleni, sostanze tossiche, passare spesso in farmacia e in ospedale oppure esperienze relative all’ anestesia.

SESTANTE e CETUS arriveranno presto!